I nostri tecnici hanno ottenuto il CERTIFICATO DEFINITIVO F-GAS per la manipolazione dei GAS SERRA contenuti negli IMPIANTI FISSI DI PROTEZIONE ANTINCENDIO ed ESTINTORI, Regolamento CE n. 842/2006.

I nostri tecnici hanno ottenuto il CERTIFICATO DEFINITIVO F-GAS per la manipolazione dei GAS SERRA contenuti negli IMPIANTI FISSI DI PROTEZIONE ANTINCENDIO ed ESTINTORI, Regolamento CE n. 842/2006.

La nostra azienda è in fase di certificazione F-GAS.

Si ricorda che il servizio di manutenzione e controllo perdite negli IMPIANTI FISSI DI PROTEZIONE ANTINCENDIO ed ESTINTORI può eseguirlo solo personale qualificato con certificato definito F-GAS ed Imprese certificate F-GAS.

 

Il D.P.R. 43/2012 prevede l’ istituzione – presso il ministero dell’ Ambiente – del “Registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate”. La sua gestione è affidata alle Camere di commercio. Il registro è attivo dal 11/02/2013 (visitate www.fgas.it;).

Si ricorda che le sanzioni a carico dei proprietari degli impianti sono pesanti. Fino a 1 anno di arresto e € 100.000,00 di ammenda per l’ illecita detenzione dei sistemi antincendio contenenti HALON e HCFC.

Affidati e chiedi consulenza al Gruppo A.L.M.A. antincendio. Scoprirai che il conferimento è gratis. Inoltre, se cambi il vecchio impianto con uno certificato UL c’è un’ offerta imbattibile.

UNI 9994 – 1 Manutenzione Estintori

Pubblicazione UNI 9994 – 1 Manutenzione Estintori

19 Giugno 2013

Gent.li clienti,
comunichiamo che l'ente nazionale italiano di unificazione UNI ha pubblicato lo scorso 20 giugno la nuova Norma UNI 9994-1 "Apparecchiature per estinzione incendi" Parte 1: controllo iniziale e manutenzione.

Le Attività delle manutenzioni vengono suddivise in:

  • Controllo iniziale; 
  • Sorveglianza;
  • Controllo periodico;
  • Revisione programmata;
  • Collaudo;
  • Manutenzione straordinaria.

Segnaliamo alcune delle novità

La revisione programmata prevede tra l'altro:

  • La sostituzione della valvola estintori CO2;
  • Modifica delle periodicità massime degli interventi per gli estintori a base d'acqua;
  • Che " La data della revisione (mm/aa) e la denominazione dell'azienda che l'ha effettuata devono essere riportati in maniera permanente sia all'interno che all'esterno dell'estintore".

Il collaudo prevede tra l'altro:

  • La sostituzione della valvola su qualsiasi estintore portatile e carrellato;
  • La data del collaudo (mm/aa) e la denominazione dell'azienda che l'ha eseguito devono essere riportati in maniera indelebile sia all'interno che all'esterno dell'estintore;
  • Modifica di alcune periodicità massime di interventi per gli estintori a base d'acqua.

Inoltre vengono sanciti e/o modificati i seguenti concetti:

  • Manutenzione straordinaria, in caso di utilizzo e/o non conformità rilevata;
  • In ciascuna fase manutentiva viene chiarito che il servizio deve essere svolto entro il mese di competenza;
  • Il concetto di estintore fuori servizio e di estintore non manutenzionabile, "ESTINTORE FUORI SERVIZIO" da apporre sull'estintore con apposito adesivo. Sul cartellino di manutenzione va riportata invece la dizione "FUORI SERVIZIO";
  • La salvaguardia ambientale dei materiali dismessi;
  • La vita massima dell'estintore: 18 anni (sia per gli estintori portatili omologati secondo DM 20.12.82 che DM07.01.2005 e carrellati);
  • Predisporre e tenere aggiornato un registro;
  • Annotare sul cartellino di manutenzione la scadenza del prossimo controllo (mm/aa) ove previsto da specifiche normative (ADR) nel formato mm/aa.

Si raccomanda di aggiornare i dati del cartellino ai nuovi riferimenti normativi (UNI 9994-1/2013).

Il nostro ufficio tecnico rimane a Vs. completa disposizione al n. telefonico 019/610757.

Promo estintori Chrome

Promo Estintore Serie Chrome linea esclusiva A.L.M.A.

Con l'acquisto di estintori serie Chrome a polvere da kg. 6 classe 34a233bc e idrici da lt. 6 classe 34a233b, in omaggio la manutenzione annuale con numero due controlli semestrali, secondo il D.M. 10/03/98 e UNI 9994-1 4.5. Per ulteriori informazioni visita il nostro catalogo estintori o contattaci.

Maniglioni antipanico CE

Entro il 18 febbraio 2013, il Decreto 6 dicembre 2011 (GU n. 299 del 24-12-2011) obbliga tutti gli operatori a sostituire i dispositivi antipanico non marcati CE, perché non più conformi alle normative di sicurezza.
Con A.L.M.A. quest’obbligo può diventare anche un’opportunità che raddoppia la sicurezza: grazie ai maniglioni antipanico e all’esclusivo trattamento AntiGerm, che abbatte il 99% dei batteri. Senza alcun aggravio di prezzo.

E grazie alle nuove placche di mascheramento fori, la sostituzione dei vecchi maniglioni con i maniglioni A.L.M.A., diventa un intervento davvero semplice. Queste placche sono infatti compatibili anche con i dispositivi antipanico di altra fabbricazione.
Da oggi quindi i maniglioni Antipanico A.L.M.A. saranno trattatati con AntiGerm, migliorando ancora performance di sicurezza, affidabilità costruttiva e qualità di prodotto. Una soluzione che vi consente di andare oltre quanto la nuova normativa prevede.
Niente panico, niente batteri, niente costi aggiuntivi.

Notizie